venerdì 8 giugno 2018

Linus in biblioteca


Che bellezza linus! Raccolta mensile di fumetti da tutto il mondo, nata in Italia nel 1965.
Fondata da Giovanni Gandini e pubblicata, al suo esordio, dalla casa editrice Milano Libri.
Il titolo che Gandini scelse per la sua rivista a fumetti fu quello di uno dei personaggi principali dei Peanuts statunitensi, che lui ebbe il merito di far conoscere al pubblico italiano.
Il primo numero di linus venne pubblicato nell’aprile del 1965. Esso conteneva un’ intervista, diventata con il tempo famosa e infinite volte citata, di Umberto Eco a Elio Vittorini e Oreste del Buono, quest’ultimo per la prima volta direttore di linus dal 1971 al 1981.




https://bibliotecaliceofigari.wordpress.com/2018/06/08/linus/

6 commenti:

  1. ho la raccolta completa :-) dal 1965 fino alla scomparsa di Schulz, le prime annate recuperate con pazienza sulle bancarelle, dal 1976 comperate da me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Che bravo, Giuliano, complimenti! Potrei fare la stessa cosa per quanto riguarda la biblioteca dove lavoro, perché a casa mia manca lo spazio, infatti la donatrice misteriosa non sono altri che io :-). . . ma, ti dirò, amo il mio lavoro quasi quanto la mia casa, così, visto che intanto qui dovremo lasciare tutto, tanto vale ci sia anche solo una persona alla quale quelle preziose figure arrivino, e tengano lontano il macero dei sogni ;-)

      Elimina
  2. Un fumetto che non tramonta mai.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cavaliere. E' vero anche se i Sessanta e i Settanta, come dice J_D erano speciali!

      Elimina
  3. Brava Matilda.

    Le donazioni non sono mai abbastanza, semmai cerca di fare in modo che non siano alienabili.
    Ho visto nella mia biblioteca comunale scatoloni di fumetti e libri ceduti "a offerta"... lo vedono come un modo per finanziarsi, invece del classico scarto.
    Lasciti INALIENABILI (non occorre essere morti per farli)... se li vogliono, bene sennò teniamoci questi tesori.
    Linus va bene, soprattutto quello anni 60-70, se i ragazzi lo leggono potranno solo trarne beneficio, anche solo in prospettiva storica.
    Io ero un grande fan del Cetriolo Mascherato... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao J_D, che piacere! Grazie, come sempre, per i consigli. Mi piacerebbe averti come collega, si farebbero cose belle e importanti, ne sono sicura! Le biblioteche scolastiche arrancano tra infiniti problemi e colleghi consapevoli quasi non esistono :-( Bando allo sconforto, però! Linus mi fa compagnia e io mi identificavo, tra i suoi personaggi, con Piperita Patty :D

      Elimina