domenica 15 gennaio 2017

Henri Cartier-Bresson

Henri Cartier-Bresson (1908-2004) «è considerato un pioniere del foto-giornalismo, tanto da meritare l'appellativo di "occhio del secolo".» (da Wikipedia) 



Da quanto da lui stesso affermato più volte, quello che maggiormente suscitava il suo interesse era la possibilità, attraverso la foto, di raccontare la realtà, di fissare in un momento eterno la continua trasformazione di quanto osservato attraverso l'obiettivo della macchina fotografica. Questo profondo interesse a rappresentare il mondo circostante forse è suscitato, magari casualmente, dalla prima fotocamera posseduta, una Leica 35 mm con obiettivo 50 mm, quello più simile all'occhio umano.

Durante la Seconda Guerra Mondiale Henri Cartier-Bresson entra nella Resistenza Francese e nel 1944 assiste e fotografa la Liberazione di Parigi. Girerà il mondo e documenterà i suoi viaggi per l'Agenzia Magnum fondata da lui stesso insieme a Robert Capa, George Rodger, David Seymour, nel 1947.
Famosissimi i suoi ritratti, tra i quali quelli di Albert Camus





di Marilyn Monroe



 Arrivò sino in Sardegna.
Queste qui sotto sono due delle foto della mostra a lui dedicata dal MAN di Nuoro nel 2011






Nessun commento:

Posta un commento