lunedì 12 dicembre 2016

L'incognita del dopo

Non avevo ancora scritto né detto nulla a proposito della splendida vittoria del


NO

per il quale ho parteggiato con coraggio e passione.

Due cose, però, a questo punto le voglio dire, la prima:

sono contenta, nonostante Gentiloni ( che in fondo è un politico di vecchio stampo, con ancora un savoir faire sconosciuto ai renziani, per carità, non confondetela con una mia tendenza al fascino discreto della borghesia, che non c'è, è che dopo tanta tracotanza, tanta stupidità urlata e sicura di sé, una persona "normale" appare quasi come un antidoto, un calmante all'ansia dei giorni passati), nonostante la Boschi sottosegretario, ecco, questo mi gira un pochino di più le palle (scusate, ma lo voglio dire! usare proprio quella parola), scomparirà, non è possibile altrimenti, dai, anche la Carfagna è stata sottotono in questi anni renziani, figuriamoci la Boschi in un governo a cinque stelle… futuro.
Sì, perché è vero, ci credo, il 

                                     NO

è risultato vincente contro ogni previsione, perché non immaginare che i Cinque Stelle possano risultare vincenti, alla fine, in Italia, contro ogni speranza, paura o previsione?

Non ho mai amato in modo particolare Grillo, forse neppure la Raggi mi ispira sentimenti completamente positivi, ma so che fanno una paura fottuta al sistema politico rappresentato dai Napolitano, renzi, orsini, serracchiani, l'obbrorio della finocchiaro (sì, perché non so se ricordate l'infamità attribuita al renzino poco prima che diventasse primo ministro; una da augurarsi di non incontrare mai sulla propria strada, per il SI, manco a dirlo).

La coerenza di renzi,
il quaranta per cento tutto suo,
la direzione del partito non la lascio neppure se dovesse per questo scoppiare una terza guerra mondiale,
che orrore!


Sono orgogliosa di avere votato 

                                    NO

sono curiosa di vedere come tutto questo proseguirà, non credo siano particolarmente intelligenti da capire quanto è accaduto, questo giocherà a favore di quelli che votando 

                                   NO

ci hanno creduto 


cercavo l'immagine dell'esplosione, che mi piace troppo, non l'ho trovata e allora ho scelto questa, l'attesa del dopo, dove tutto può essere.

Tanti auguri a noi.

Nessun commento:

Posta un commento