lunedì 27 giugno 2016

Aaaaaaaahhhhh

Aaaaaaaaahhhh, non è una risata, è un'esclamazione urlata!
E' estate, la si sente nel sole che arde sulla pelle,
nelle promesse che solo l'estate può fare,
nella penobra dentro la quale sono lasciate le stanze quotidiane delle nostre vite,
nei desideri difficili da appagare,
nelle calde nostalgie che lasciano.
Nella mia vita è estate,
perché giugno è estate,
fossi nata nell'altro emisfero avrei una percezione diversa delle parole,
delle cose, forse.
Conoscerei la poesia dei popoli delle Ande
vedrei l'oceano più grande,
potrei arrivare in motocicletta
alla terra del fuoco e forse
vedere foche e pinguini.
Sentirei il vento della pampa,
saprei andare a cavallo?
I ghiacciai mi sarebbero familiari?
I vulcani, la giungla,
liane e ragni,
formiche giganti
uccelli colorati e piante carnivore,
serpenti e tempeste di polvere
e piogge incessanti.
Quante vite vorrei vivere,
in quanti luoghi conoscere
e avere la tua mano da accarezzare.

E' estate




Nessun commento:

Posta un commento