sabato 26 dicembre 2015

Nuovo blog, Amore e Viaggio

Viaggiare è andar via di casa,
è lasciare gli amici
è provare a volare.
Volare imparando altri rami
percorrendo altre strade
è tentar di cambiare.
Viaggiare è travestirsi da folle
dire “non mi importa”
è voler ritornare.
Ritornare apprezzando quel poco
degustando una coppa
è di nuovo provare.
Viaggiare è sentirsi poeta,
scrivere una lettera,
è voler abbracciare.
Abbracciare arrivando a una porta,
agognando la calma,
è lasciarsi baciare.
Viaggiare è farsi mondano
conoscere altra gente
tornare a cominciare.
Viaggiare è andar via di casa,
travestirsi da folle
è dire tutto e niente con un bollo postale.
Dormire in un altro letto,
sentir che il tempo è breve,
viaggiare è ritornare.



Gabriel Garcia Marquez

(Trad. di M.F.)



Enrico Pugioni's pic

Partirai ancora
perché la terra chiama
con la forza di una donna abbandonata.
Partirai un’altra volta, amore,
perché è là,
dove la vita di tanti si decide.
Là ti aspetta la speranza,
la lotta senza tregua.
Là ci sono le insonnie
e la sfida di un tempo smisurato,
che cerca di restare al passo con la storia.
Vai, amore,
Vai con quelle braccia che mi abbracciano,
con quella bocca che mi bacia,
a colare fuoco, amore,
a dare la tua forza
alla terra che amiamo.
Vai, amore,
sto andando anch’io, anche se resto lontana
e sarò lì con te
nel vento e nella pioggia,
nel caldo di mezzogiorno,
nei coperchi della marmellata,
tra i grilli e le cicale,
nel pericolo,
ovunque tu andrai,
ci sarò io,
tra la terra e la tua ombra
ci sarà una donna
accarezzandoti.

Gioconda Belli

Le due poesie proposte, sul Viaggio, il Viaggiare e l'Amore, sono state cercate, trovate, lette e ricopiate  da qui

Dimentico sempre di dire che, quando parlo di "nuovo blog" non intendo dire un mio nuovo blog, ma semplicemente un nuovo blog per me, scoperto da poco e che, in genere, aggiungo alla lista della mia community.

Starò fuori qualche giorno, mi proverò in un nuovo viaggio, questo sì, tutto mio. Sarò, per me, la protagonista principale … con il cuore diviso tra i miei infiniti amori.
Che sia un anno di pace, di serenità, di bellezza, di incontri, di baci, di scambi, di sorrisi, di parole ascoltate e di comprensione, di coraggio, di salute e di amore.

2 commenti:

  1. Ci sono parole che a volte te le senti cucite addosso. Oggi leggendoti è cosi, come la foto, potrebbe essere il mio ritratto ora, adesso... a presto, bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella foto ci siamo riconosciute in due, nelle parole delle poesie anche, bellissime!

      Elimina