mercoledì 23 settembre 2015

Notte uguale, ovvero, æquinoctium

Se il primo giorno d'autunno, il giorno dell'equinozio, lo si dovesse pensare con una veste, quella di oggi non potrebbe essere più appropriata: grigia, attraversata appena da nuvole e linee d'azzurro lontanissime e alte; rimandano con il pensiero a un qualsiasi Altro, perduto. Alla luce. Al calore. All'abbraccio. A. 

Giornata adatta per ripensare all'ultima mostra d'arte visitata:




Luogo:  Molineddu,   a pochi chilometri da Sassari, è una valle, umida, ricca di vegetazione lussureggiante, circondata da imponenti formazioni calcaree, scorre per quasi l'intera valle un modesto e sonante rio, fresco e vivo. Dissetante per tutti i sensi.

Tempi: annuale. A volte all'inizio dell'estate, al tempo dell'Argia, il ragno rosso, associato al demonio. Altre volte sul finire di essa, a tre passi dall'autunno, come pochi giorni fa.
Gli artisti non sono mai gli stessi, seppure alcuni sono quasi costantemente presenti. In genere artisti locali, sassaresi o comunque sardi. Di alcuni si conservano le opere, esposte, spesso, all'aperto, sino a che il tempo atmosferico non finisca di cesellarne i contorni, restituendo alla terra quanto alla terra tolto:


Terra ti torrat
fa parte della collezione "permanente"

e poi ho ritrovato lei: 


Antonella Spanu

e altri Sapiens Sapiens:




Enrico Pugioni
Jacques Louis David o Jean Auguste Dominique Ingres?
La tecnica fotografica può creare un mondo a parte?


Gianni Nieddu
con i suoi magnifici papaveri rossi


Gianni Ruggiu
con il suo modo di guardare coloro che guardano


Giorgio Urgeghe
punti, linee e mostri 


Pastorello


olio su tela

Max Mazzoli
che con questo dipinto mi ha commosso



4 commenti:

  1. Sempre speciali, i tuoi post: ricchi di pensieri, di sentimenti, di emozioni. Che le foto mostrate esemplificano egregiamente. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria, grazie mille. Buon fine settimana a te :-)

      Elimina
  2. Mi ha fatto bene questa passeggiata. Commossa anch'io da Mazzoli e confortata da Ruggiu (installazione che mi è vicina in questo periodo). Buona settimana :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Santa, che piacere! Grazie del tuo tempo, sarebbe stato bello passeggiare insieme tra il verde di Molineddu; Bruno Petretto, il proprietario del luogo e l'ideatore dell'evento offre sempre buonissimi vini. Ti abbraccio, fammi sapere, anche per email, se vuoi, e se hai tempo, ciao :-)***

      Elimina