domenica 27 settembre 2015

Epoche e il nostro modo di viverle

Che tristezza aprire la giornata di domenica con simili riflessioni, con simili figure sedicenti "umane", con tanta umanità da utilizzare solamente in alcuni momenti, quando affermare la propria umanità fa audience, quando la foto del bambino annegato sulla spiaggia viene usata per mettere se stessi dalla parte di coloro che combattono contro chi questa tragedia ha prodotto. Nelle parole di renzi, gli scafisti (!). Fare mostra di "umanità", nel momento in cui tutti piangono, fa un gran bene alla immagine del capo del governo. Si sarà davvero commosso, ma forse solamente della propria abilità nel trattare tutti i temi, da quelli economici a quelli etici, si sarà commosso dalla constatazione che in fondo non ci vuole nulla di più di una spregiudicatezza infinita, che riconosce a se stesso, e, voilà, il gioco è fatto. Il bambino è morto, ne sono morti prima, non fotografati, e dopo, ma lui ha urlato contro le bestie.
Questa è la nostra epoca, dopo la berlusconiana, la renziana, una peggio dell'altra, uno peggio dell'altro, ma avete visto attorno a voi?


"Ne ha dette, ne dice gior­nal­mente tante e tali che non ci si dovrebbe più far caso. Ma una delle ultime ester­na­zioni del pre­si­dente del Con­si­glio urta i nervi in modo par­ti­co­lare, sì che si stenta a dimen­ti­car­sene. «I sin­da­cati deb­bono capire che la musica è cam­biata», ha sen­ten­ziato con rara ele­ganza a mar­gine dello «scan­dalo» dell’assemblea dei custodi del Colos­seo. Non sem­bra che la dichia­ra­zione abbia susci­tato rea­zioni, e que­sto è di per sé molto signi­fi­ca­tivo. Eppure essa appare per diverse ragioni sin­to­ma­tica, oltre che irricevibile."

da qui





2 commenti:

  1. L'uso del bambino è stato semplicemente schifoso e criminale... niente di nuovo, purtroppo.
    Ma che vergogna la storia del Colosseo. Io non ho tutta questa simpatia per i sindacati (e certi sindacalisti), ma questa odiosa levata di scudi per un assemblea regolarissima e autorizzata che ha ritardato di poche ore l'accesso ai turisti... usata per raccattare simpatie verso un concetto fascista come la limitazione del diritto di sciopero (e piano piano ci si arriva)... "servizio essenziale" per il turismo... Ma con i tassisti romani non hanno fatto la voce grossa, però. A quelli basta dire "problema tecnico" e ti lasciano a piedi per giorni finchè non ottengono ciò che vogliono e tutti zitti.
    Ma che schifo il Franceschini, che piccineria. E la sanità pubblica non è mica un "servizio essenziale"... e la scuola?. Altro che cinico divento, pensando a 'sta gente qua, 'sti Blair da fotocopia, 'sti tacchini gonfiati (scuse ai tacchini, si fa per capirci).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo "semplicemente" che si siano messi in testa di distruggerlo, il mondo. Credo si siano messi in testa di distruggere l'umanità, quella che ti permette di comprendere il dolore degli altri, di metterti il problema di condividerlo, di "sentirlo", provando empatia e vicinanza. È una follia, una assurda follia che tutti stiamo subendo, più o meno inconsciamente.

      Elimina