venerdì 17 aprile 2015

Lealtà/Italy is back

La lealtà di Bersani nei confronti del segretario del suo Partito, come dice sempre lui, è davvero più importante della lealtà nei confronti della Costituzione e delle idee di base di quello che fu il più grande Partito della sinistra europea? della lealtà nei confronti di una parte della società che quel Partito ha, sino a qualche anno fa, rappresentato? Dice, Bersani, che il PD è la sua casa e riferisce di rispondere in questo modo a chi gli chiede conto di quanto succede nel PD renziano. Ma come può dichiarare quel PD come la propria casa se ai più quella casa appare irriconoscibile?

Me lo chiedo come una che ha da sempre osservato il mondo partendo da valori, idee e principi e senza avere mai giurato fede ad organismi burocratici che dichiarano di volerli rappresentare. Per questo motivo forse, davvero,  non capisco questa scelta. Eppure credo che nella confusione che impera in questo tempo tra Partiti, Politica e Società, partire o ritornare alle idee, ritornare a discutere di organizzazione della società, di Economia a prescindere dalle scadenze o dalle richieste dei mercati e dell'Europa, sarebbe davvero l'unica strada... dimenticata. Idee, non uomini o organismi burocratici a cui credere, siano essi i Partiti o le Chiese.

Ieri Renzi parlando di fronte agli studenti americani ha detto, tra le altre ... cose, che l'Italia (grazie a lui) è ritornata!!!!!!!!!!!! Italy is back! Che stupidaggine, eh!? E sapete chi sono i responsabili del declino sfiorato nel tempo prima di lui? Parole sue: i politici italiani! 
Chiunque altro lo avesse detto lo avrebbero crocefisso accusandolo di pensiero antipolitico, di populismo o qualunquismo, addirittura. Non so ancora se qualcuno ha preso in considerazione questa piccola frase ma mi sembra anch'essa la conferma che è sempre più presente in Italia la tendenza ad affezionarsi agli uomini e agli enti da essi creati piuttosto che alla circolazione e alla potenza che l'universo immateriale del pensiero rappresenta; in quest'ultimo, l'uomo italiano medio (cioè il prototipo dell'italiano, che esiste) si sente perduto e rinuncia ad entrarvi prima ancora di verificarne la consistenza o l'utilità.


 Other World
M.C. Escher
1947

4 commenti:

  1. Si tratta del solito, volgarissimo, qualunquismo.
    Volgarissimo e pericoloso, perchè scarica su altri (i "politici", i "tutelati", ma quali?!) responsabilità che non si ha il coraggio nè l'intelligenza di assumere.
    Italy is back mi sembra una frase che può ricordare un indigeribile mix di western all'italiana (non quelli di Sergio Leone ma quelli degli epigoni) e "Star Wars." Come può un politico (sia pure "rottamatore") proporre un intruglio del genere?!
    Bersani, poi... bello quello!
    La "casa" di chi dovrebbe puntare alla giustizia sociale è quella che porta alle case dei lavoratori, dei disoccupati, degli immigrati, degli anziani, degli intellettuali.
    NON a quelle dei banchieri che Renzi sta spudoratamente compiacendo!
    Berlinguer si rigira nella tomba ed Antonio Gramsci sta per uscirne per prendere i vertici del PD a calci.
    Un caro saluto
    Riccardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo su tutta la linea, grazie Riccardo!

      Elimina
  2. Sai cosa mi consola? La geniale mano e mente di Escher. Per il resto ci vorrebbe un gigantesco cancellino!

    RispondiElimina