lunedì 30 marzo 2015

Unions



Se Tsipras ha imboccato una strada difficile, non meno difficile è quella imboccata da Maurizio Landini.
Unire in Italia è profondamente più complicato che dividere.
Far dimenticare all'italiano medio (io credo che esista) il proprio personalissimo interesse, la propria tendenza a farcela, nel senso di cavarsela, da solo anche a scapito di altri è quasi impossibile. Lo si vede tutti i giorni nella nostra vita quotidiana, lo si vede dall'incapacità di ascoltare, di collaborare, di condividere, di provare empatia. Parteggio per tutte le imprese utopiche, anche se non vittoriose, aprono una finestra sulle possibilità, fanno venire a galla il cinismo stupido dei tanti, il conformismo mortifero ma anche barlumi di verità, di lucida onestà.

8 commenti:

  1. pensa che anche ieri ho trovato in tv una tipa (giovane) che ripeteva "io l'art 18 non l'ho mai avuto, per me non cambia niente, chi se ne frega". Io non saprei più cosa rispondere, ormai bisognerà aspettare la povertà diffusa, il ritorno alla Londra di Dickens e di Oliver Twist
    Ai maschi però ogni tanto bisognerebbe ricordare che se non fanno il servizio di leva è stato perché, per generazioni e generazioni, ci sono stati ventenni che hanno affrontato il carcere (e la fucilazione, prima ancora) per far sì che loro godano di questo privilegio. Ma questi considerano un privilegio anche lo Statuto dei Lavoratori - e si credono anche furbi. (L'omino di burro e il paese dei balocchi, poi si sa come va a finire, e non è una favola, è la realtà)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Landini, cosa ne pensi? Io ho semplicemente paura che si riesca ad "asfaltare", bella parola cara al nostro grande leaderenzi, anche lui, troppo diretto, troppo logico, troppo conseguente in un'Italia come la nostra. E, credo non a caso, ieri, Crozza, lucido analista politico, a volte, così come i suoi autori, lo ha paragonato a Ingroia. Ci avevo pensato anch'io. Con molta apprensione. Per fortuna, però, anche Cacciari ieri ha parlato onestamente della posizione di Renzi in rapporto alla sua appartenenza all'area socialdemocratica europea. Anomalia, prima volta nella storia che un leader socialdemocratico fa una politica tanto liberista e non dialoga con i sindacati! Alleluia !!!!

      Elimina
  2. più che altro penso all'abilità degli elettori italiani nel mandare fuori dai giochi tutte le persone con un minimo di competenza e di visione politica. Lo penso dal tempo dell'uninominale, ricordi? Mi aveva quasi convinto, Mariotto Segni vent'anni fa: metti nello stesso collegio un mafioso e una brava persona, un arrogante e uno che ascolta, e poi la gente sceglie. Ho visto, ahimè, ho toccato con mano: ne è seguito il Parlamento peggiore di tutti i tempi.
    Di Landini penso bene, oltretutto è padano vero, cremonese, vecchio stampo, solido, affidabile, dice cose sensate e guardando da vicino la realtà. Non lo voterà mai nessuno.

    RispondiElimina
  3. Poco ma sicuro!!!! Ma non lo diciamo a nessuno. Speriamo che, o lui non si bruci così, o le cose procedano una volta tanto nel verso giusto. Perché credo che Landini sia davvero mettendo in gioco molto di sé e della sua vita, del ruolo che ha avuto sinora nella società italiana, ad ogni piè sospinto negato o svilito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bastava anche guardare ieri l'atteggiamento della Gruber nei suoi confronti...

      Elimina
  4. Però non parteggerò mai per quello che ha la vittoria in tasca e solamente perché ce l'ha. Sono, in fondo, le persone come noi a far sì che nel mondo il caos non sia totale :-)

    RispondiElimina
  5. bisognerebbe ricordare ogni tanto (non sempre, ogni tanto) che Cassandra e Tiresia avevano ragione... Erano gli altri a sbagliare, errori grossi e ben visibili - come il cavallo di Troia, per l'appunto. A scuola me lo chiedevo, ma come si fa, abbattere le mura per far entrare il cavallo di Troia??? Mi sembrava una scemenza, e invece era tutto vero alla lettera.
    Bisognerebbe sempre leggere i classici
    (citazione d'obbligo, sono sul sito di Bibliomatilda!)
    :-)

    RispondiElimina