martedì 27 gennaio 2015

La Bonafé

... critica quell'obbrobrio di legge elettorale chiamata "porcellum" e della quale è padre l'esponente della lega Calderoli (bleah, pare di capire, che schifo!);
domanda: ma Calderoli (bleah, che schifo, quello delle magliette con le vignette famose, per intenderci) non è ora, ai giorni nostri l'estensore della riforma del Senato sotto il governo Renzi?
Ma come, per la legge elettorale è stato capace di realizzare un porcellum e per il Senato dovrebbe realizzare cosa, esattamente?

E' la coerenza tutta italiana, è la logica tutta italiana, che non è coerenza per tutto il resto del mondo, non è logica per tutto il resto del mondo. E' politica italiana, anche!


Bella gente italiana e moderata

5 commenti:

  1. È sempre la svista di cui parlavi. Come dicono i comici di Zelig: "Bella Cumpa ci stai troppo dentro!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come verrà chiamato Calderoli nei libri di storia: padre costituente del terzo millennio?

      Elimina
  2. Nei libri di storia italiani, ovviamente…

    RispondiElimina
  3. Ahahah... io mi affiderei sempre a quei due comici di Zelig per il "titolo". (Capsula e ... non ricordo l'altro. Prova a guardarli a mio avviso hanno i requisiti) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non guardo più Zelig da un secolo! Mi faceva ridere, è vero! Da un paio d'anni ho dimenticato l'esistenza delle reti berlusconiane, davvero non le guardo neppure facendo zapping. Senza nessuna fatica. Le ho dimenticate!

      Elimina