domenica 19 ottobre 2014

Una proposta più che modesta

Abolire gli idioti.
Fuori gli idioti dal pianeta Terra.


Come riconoscerli?
Facile.

Quelli che obbediscono sempre al capo, al più forte, a chi paga, al potere e ai poterucoli.
Quelli che non hanno idee, non dico opinioni, perché opinioni chiunque afferma di averne e le esprimono anche nelle battute che fanno. Provate a chiedere ad un idiota se esiste qualcosa al mondo che non conosce, ti risponderà negativamente, risponderà che tutto quello che è importante è da lui/lei conosciuto, quello che non conoscono, se li si dovesse mettere di fronte all'evidenza, è disprezzabile, inutile, un in più. Quelli che attribuiscono la loro mancanza di idee a come va il mondo, all'impossibilità per loro di realizzarle perché c'è sempre qualcuno che mette loro i bastoni tra le ruote. Intanto però l'idea mica la esprimono! No, perché gli idioti sono anche quelli che temono che quando dovessero esprimere un'idea ci sarebbero milioni di esseri pronti a rubargliela (e forse ci sono ma sono esseri esattamente idioti quanto loro).
Gli invidiosi.
Gli invidiosi, quelli che odiano (invidiano) la libertà di alcuni, l'indipendenza, il senso di responsabilità, la creatività che si esprime a volte in serena bellezza, in amore per quello che si fa, per le persone che lo meritano.


Sapete quanta gente in meno ci sarebbe sul pianeta?
Non penuria di alloggi,
non fame, 
neppure sovrapproduzione,
non morti per inondazioni,
alluvioni, 
bombe d'acqua,
temporali,
tsunami,
esondazioni,
frane,
incidenti stradali,
morti sul lavoro,
esalazioni,
contaminazioni,
inquinamento di suoli e acque,
guerre, non ci sarebbero neppure le guerre,
come potrebbero i non idioti combattere tra loro,
per cosa potrebbero combattere?
Per affermare la giustezza della propria religione su quella di altri?
Lo fanno solo gli idioti.
Per la necessità di avere libero accesso alle riserve energetiche?
Non ce ne sarebbe bisogno perché saremmo molti ma molti meno e le riserve basterebbero per tutti.
Per affermare il proprio potere e la necessità di mantenere una parvenza di democrazia che nasconde culture autoritarie e gerarchiche e sessiste?
Nessun non idiota potrebbe avere mire di questo tipo.

Non dico di ricorrere nuovamente alla ghigliottina, no.
Abolirli per decreto, così come si legifera in questi anni.

Magari istituire, sempre per decreto, un altro pianeta, dove mandarli ad abitare.

Ve li immaginate a dover vivere solamente tra di loro?
Eheheheh, no, non li vorrei vedere, ognuno si faccia un'idea... appunto.

Quelli rimasti sul pianeta Terra, vivrebbero da veri Dei, sentendosi, finalmente assolutamente normali.


Tempio di Antas
tra i territori di Carbonia e Iglesias
Sardegna
bibliomatilda's pic

6 commenti:

  1. eheh... appoggio la mozione... solo che poi noi 714 rimasti rischieremmo di non incontrarci mai, in un pianeta così grande... :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci contavo e lo sapevo di averti dalla mia parte!! ;-)
      Per quanto riguarda il nostro nuovo vivere sul pianeta? Ci organizzeremo (futuro) che diamine!!! Del resto siamo Dei! ;-)

      Elimina
  2. Approvo, magari ci finisco dentro anch'io ma chissenefrega, come dici tu: Quelli rimasti sul pianeta Terra, vivrebbero da veri Dei!
    Dove si firma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo agganci in parlamento? Altrimenti è sufficiente dare il proprio consenso qui. ;-)

      Elimina
  3. eccomi, approvo e sottoscrivo anche io! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Linda, sapevo anche di te! ;-)

      Elimina