domenica 28 settembre 2014

Io amo





bibliomatilda's pic



"L’amore non è qualcosa che si ha o che si fa, 

è qualcosa che si è.

È una forma dell’anima. La forma di chi sa che c’è 

qualcosa di più importante di sé, e lo ricerca con passione 

assoluta. Questo amore si identifica con un’esigenza insopprimibile di relazioni vere e giuste 

che fa porre il centro di sé fuori di sé".


Ho sempre pensato che quanto detto da Vito Mancuso fosse assolutamente vero.

L'ho pensato in questa forma:

L'amore che ci unisce alle persone, alle cose del mondo, alla natura, scaturisce da noi 

stessi  non tanto dall'oggetto d'amore. Come se la forza che emana dagli "oggetti" sia 

passiva, attiva, la forza di colui o colei che ama. Noi amiamo per una forza dell'anima.


3 commenti:

  1. Mi piace moltissimo Mancuso, cattolico ma delicato con le diversità e così terribilmente profondo, a volte difficile, ma così umano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio così, Linda! Pensiero complesso il suo. Si capisce immediatamente, sentendolo parlare, che è il massimo possibile di verità quello che cerca.

      Elimina
    2. In una ricerca che però non ha fretta di arrivare alla conclusione. Il movimento, compreso quello del pensiero, è quello che mi affascina.

      Elimina