sabato 8 febbraio 2014

dark time and stupid



"C’è da rimanere quasi basiti, per noi della razza di chi rimane a terra, nell’apprendere che esistono SUV con gli interni disegnati da Victoria Beckham; che “Il Salumaio” non è un’offesa, ma un negozio dove puoi spendere 400 € per un pranzo da portarti a casa; che i tweet della figlia di un fratello di un brand o il vuoto pneumatico ma ben scritto di un’articolista fashion possano costituire punti di riferimento; che per vestire si debba consultare un sito, per prendere un cappuccino sia imperativo il tale bar che non è “il classico bar o ristorante”, ma “una casa a tutti gli effetti”;"



2 commenti: