sabato 1 febbraio 2014

rivisitazioni





"Non so che poeta io sia stato in tutti questi anni. Ma so di essere stato un uomo: perché ho molto amato, ho molto sofferto, ho anche errato cercando poi di riparare al mio errore, come potevo, e non ho odiato mai. Proprio quello che un  uomo deve fare: amare molto, anche errare, molto soffrire, e non odiare mai."
citato da Leone Piccioni, nella prefazione a
Giuseppe Ungaretti
Vita di un uomo
Tutte le poesie
Mondadori, 2001






bibliomatilda's pics
orto botanico 
Madrid

Il mio post su Ungaretti è riapparso tra quelli più visti.
Siccome è bellissimo e adattissimo a questi giorni e a molte presenze / assenze de mi vida e poiché esprime il mio atteggiamento nei confronti di chiunque, anche di coloro che a volte critico, ho pensato di ripubblicarlo accompagnato dai colori invernali del mio ultimo viaggio.
Per chi, per cosa?
Per il tempo.
Per Dio
Per l' "uomo"
y la muerte
perché non ho odiato mai

Nessun commento:

Posta un commento