venerdì 14 febbraio 2014

Miei Cari

lo so.

So tutto.

So che nel giorno di San Valentino, festa di cui ignoro l'origine, da noi, qui in Italia è un tormentone di cuori rossi e cioccolati e caramelle e peluche con su scritto ti amo e rose rosse e gigli dorati e se anche i gigli dorati non ci fossero pazienza io ne ho visti tanti proprio questo pomeriggio in una casa di riposo tristissima e fantastica, come tutte le case di riposo. So che si fa fatica a considerarle fantastiche, ci vuole cervello, ci vuole acume e fantasia, ci vuole tristezza e un poco di infelicità immersa in un mare di felicità. Ho visto una donna anziana e un poco … anziana, forse felice, addirittura, che con una lunga catenina d'oro che le scendeva sul petto, ballava, ballava con le braccia alzate, ballava forse con la speranza di essere guardata. Io l'ho guardata sino alla fine della sua danza fatta di giravolte lente e di sorrisi. Chissà a chi pensava. Pare abbia un fidanzato, lì dentro, li ho visti qualche sera fa tenersi per mano, seduti accanto su di un divano azzurro, pareva esistessero solamente loro due, parlavano come se avessero un tempo infinito davanti e non temessero nulla, neppure di essere separati.

So che il giorno di San Valentino è stato scelto come giornata mondiale di protesta contro le discriminazioni, la violenza e gli atti criminali compiuti in tutto il mondo contro le donne. Si balla nelle piazze delle città, mi dicono, io ho ballato guardando quella donna che ballava al centro della grande stanza troppo illuminata.

So anche che gli stupri e le violenze contro le donne hanno continuato, a sentire quanto detto dai telegiornali, anche oggi, così come ogni altro giorno.

So che tutto quello che avevo immaginato sarebbe accaduto tra Renzi e Letta e Berlusca e il mondo e i partiti rimasti e il Quirinale, si è avverato.

So che tra i nomi che si fanno del futuro governo Renzi, all'Istruzione c'è una donna, non credo di ricordarne il nome, forse Giannini, di Scelta Civica.
Scelta Civica, il partito tutto napolitanesco, quello di Monti, per intenderci, quello che ha distrutto quello che era possibile distruggere, ma, che ancora non ha finito, dunque.

Scelta Civica, scelto (!) da Renzi, che doveva imprimere la differenza, il cambio di rotta, il "nulla sarà più come prima!"

AIUTO

All'Istruzione Scelta Civica!
Per dire quanto conta in Italia la scuola,
a prescindere dal tipo di governo,
dal tipo di Premier (…zz..sono tutti UGUALI!).

Termino questo mio canto stonato con una poesia splendente, per il San Valentino di chi si ama


UNA LEZIONE DI KAMASUTRA
Con la coppa incastonata d’azzurro
aspettala
vicino alla fontana della sera e ai fiori di caprifoglio,
aspettala
con la pazienza del cavallo sellato,
aspettala
con il buon gusto del principe raffinato e bello
aspettala
con sette cuscini pieni di nuvole leggere,
aspettala
con il foco dell’incenso femminile dappertutto
aspettala
con il profumo maschile di sandalo sui dorsi dei cavalli,
aspettala.
E non spazientirti. Se arriva in ritardo
aspettala,
se arriva in anticipo
aspettala
e non spaventare gli uccelli sulle sue trecce,
e aspettala
chè si sieda rilassata come un giardino in fiore,
e aspettala
chè respiri un’aria estranea al suo cuore,
e aspettala
fino a che non sollevi il suo vestito scoprendo le gambe
nuvola dopo nuvola,
e aspettala
e portala su un balcone per vedere una luna annegata nel latte,
e aspettala
e offrile l’acqua prima del vino e non
guardare il paio di pernici che le dormono sul petto,
e aspettala
e accarezza lentamente la sua mano
quando poggia la coppa sul marmo
come se sollevassi la rugiada per lei,
e aspettala
e parlale come il flauto
alla coda spaventata del violino,
come due testimoni di ciò che il domani vi prepara,
e aspettala
e leviga la sua notte anello dopo anello,
e aspettala
fino a che la notte non ti dica:
Al mondo siete rimasti soltanto voi due.
Allora portala dolcemente alla tua morte desiderata
e aspettala….!

di Mahmoud Darwish 



ma sì
un po' di contaminazione
che male può fare?
oriente e occidente, nord e sud
...
Kamasutra...
è universale


2 commenti:

  1. Aiuto, sì, aiuto...
    Se fosse vivo Berlinguer li bastonerebbe tutti, altro che schifosa staffetta e Scelta Civica neanche ci sarebbe..

    Su San Valentino mi astengo: capisco tutti e capisco l'amore, ma la festa mi fa troppo ridere (in senso negativo, eh?!?).
    BAci cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, Linda, guarda che non si chiama "staffetta" nel nuovo linguaggio renziano è nientemeno che l'ambizione al cambiamento!!!!!!!! Ci prende ... in giro, non so neppure se ne sia consapevole, forse no, magari è proprio convinto di essere diverso :-(
      Dai, vediamo cosa fa... lì, sì, sarà tutto da ridere! Scelta Civica all'Istruzione, mi piacerebbe sapere se ce n'è uno tra di loro che abbia studiato in scuole statali italiane... magari sì, ma quando la scuola in Italia era "contaminata" da idee progressiste per davvero... durato poco, pochissimo..

      Elimina