domenica 16 febbraio 2014

Eppure...

leggendo qui

mi sento un'ingenua e sento tutti i discorsi fatti sul palcoscenico totalmente inutili. È vero che quelli che parlano e che conosciamo non sono credibili, eppure è estremamente difficile immaginare ogni volta gli scenari mostrati nell'articolo e vedere nelle macchiette che a noi appaiono i nostri premier, i rappresentanti di intrecci talmente complicati e tanto determinati.




2 commenti:

  1. mah, io mi sono trovato spesso a ripensare al mito di Faust... :-) un po' per scherzo e un po' sul serio. Questo chi è, da dove viene, chi lo ha chiamato? Ha vinto le elezioni a Firenze perché dall'altra parte c'era un ex calciatore di secondo piano, tutto qui. Il patto col diavolo, per lui ma anche per altri, è una spiegazione intrigante - quantomeno, gli Andreotti e i Berlinguer venivano dalle scuole di partito, qualcosa avevano pur studiato per far politica.
    Quello che mi fa più rabbia, però, è vedere tutti ripetere pedestremente le stesse cose: Renzi di sinistra, i "comunisti"... non sarebbe meglio, soprattutto se fai il giornalista, guardare i comportamenti e ragionare su quelli? Renzi e Letta non sono di sinistra, così come i cinesi non sono mica comunisti (come si fa a essere comunisti se ci sono i miliardari e i poveracci?).
    Mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che siano esecutori di qualcosa che essi stessi non sanno gestire o capire, a me sembra palese.
      Non si tratta di politiche di destra o di sinistra, si tratta di politiche di distruzione, insieme alle idee base di un sistema economico che, comunque funzionava, ha funzionato nei decenni precedenti.
      Landini è l'unico che parla ancora di politiche industriali che tutti gli ultimi governi non hanno fatto. Rispondono a parole alla disoccupazione ma se non elaborano un progetto produttivo diverso,hai voglia di creare altro precariato pagato da noi e inutile.
      Ecco questo… poi la globalizzazione è come lo spred o la crisi, sono simboli della necessità, una necessità distruttiva di diritti civili e umani. Ecco perché mi sembra verosimile la ricostruzione fatta dall'articolo segnalato. La "vita reale delle persone" come non si fa altro che ripetere, a questi politici, dal Presidente della Repubblica al terzo premier in ordine di tempo, ecco mi sembra che non importi più di tanto.

      Elimina