lunedì 2 dicembre 2013

Ad occhi aperti davanti al mistero

Mi fermerò,
senza dubbio stupito,
se mai ci ritroveremo
in una vita futura,

nel cammino e alla luce
d'un altro mondo
lontano.
Capirò che i tuoi occhi,
simili alle stelle dell'alba,
sono appartenuti
a questo cielo notturno,
e dimenticato,
d'una vita passata.
Sì, comprenderò
che la magia del tuo viso
è pronta ancora
al balenare appassionato
del mio sguardo in un
incontro immemorabile,
e che al mio amore
tu devi un mistero
di cui non conosci
più l'origine.


Rabindranath Tagore





dimenticavo… la foto è mia, di 
bibliomatilda

Nessun commento:

Posta un commento