venerdì 8 novembre 2013

Non ci posso credere... ma sarà proprio vero?

Angelino Alfano, passerà alla Storia per avere, lui, mollato il grande capo?

Le palle di Letta, saranno davvero d'acciaio?

Oppure, sarà che quando ci si mettono a salvarsi a vicenda il culo ci riescono alla grande e i capi, alla fine sono inevitabilmente sostituiti? dopo le macerie prodotte, dopo la china violenta verso la distruzione di etica e politica?

Napolitano sarà soddisfatto dell'intesa fatta raggiungere a due rampolli mica tanto diversi? chissà...forse anche Angelino dirà e sentirà di avere i medesimi attributi del compagno Letta, ma sì, compagno di banco.

L'Italia e il tutto possibile per i potenti.



Immagine tratta da un mio libretto
che fa pensare a una
rivolta

2 commenti:

  1. Il nostro è un Paese di gente che col senso critico o anche col semplice buon senso ci fa fiori di carta e cappellini per i pagliacci.
    Il "delfino" del capo, ora che appunto il capo sta miseramente affondando, gli pianta un arpione in testa. Ma perchè cavolo non ci ha pensato prima?
    Questo è il Paese in cui i tangentisti passano per persone dotate di iniziativa anzichè essere considerati quel che sono davvero: corrotti e corruttori.
    I mafiosi sono "eroi", chi combatte per la giustizia, un pericoloso fanatico o "terrorista", stalinista ecc. ecc.
    Il "nuovo", che già per Cicerone era sinonimo di arrivismo e pressapochismo, è considerato ipso facto sinonimo di onesto, profondo, solidale e così via.
    Ma abbiamo già avuto dei "nuovi": Mussolini, Craxi, Berlusconi...
    E personalmente, io mi guarderei bene anche da Renzi, Letta e Grillo!
    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusta descrizione del paese Italia.
      Un saluto a te.

      Elimina