lunedì 18 novembre 2013

Maestrale



cliccate, please!

questo è stato l'effetto del maestrale dell'11 novembre su questa casetta in legno del cui uso non sono sicura, capanna di attrezzi o cose così.
Cosa sarà dopo la bufera di oggi?

E tutti i disastri di questi giorni nelle Filippine, negli Stati uniti?
Certo, loro, gli americani, dei cambiamenti climatici sembrano non accorgersi, nonostante la distruzione di questi ultimi anni portata da uragani e tempeste.

6 commenti:

  1. arrivano notizie davvero brutte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. e più ascolto i discorsi di politici ed economisti asserviti al potere del denaro, più mi accorgo della infinita distanza di quelli dalla realtà. Dicono che noi siamo idealisti e romantici, perché riusciamo a vedere appena appena più in là del momento presente che per loro è rappresentato semplicemente dal proprio benessere personale!

      Sentire D'Alema nelle ultime polemiche con Renzi è come assistere ad un film dell'orrore, Angelino e il suo nuovo partito, Berlusca e i suoi nani e i suoi diciottenni, Letta e il suo stupido orgoglio e la Indesit che chiude e l'Ilva che ha ancora Bondi come commissario (uomo dei Riva e della Spending Review del 2012) davvero a volte mi viene da chiamare a raccolta coloro che pensano... ma chi sono? dove? e forse, non sarei neppure adatta ad essere leader... però...

      Elimina
  2. sono completamente d'accordo, hanno fatto danni per i prossimi cinquant'anni. Qui non se ne accorge nessuno, in primavera fanno le elezioni per il sindaco del comune dove abito, ieri ne ho trovato uno che spiegava i sensi unici futuri, e con entusiasmo. Sensi unici??? Ma ormai il paese non c'è più, siamo ridotti a essere solo un'uscita all'intersezione della Pedemontana con l'Autolaghi, di cosa state parlando?
    Il mese scorso mi ha colpito molto il silenzio totale dopo l'intervista in cui Bill Gates spiegava che il wifi non è tra le priorità. Non lo mette nemmeno fra le prime dieci (Bill Gates!) perché prima viene la lotta alla malaria (in cui è molto impegnato, da anni), i disastri come quello che state vivendo voi oggi (ma prima in Liguria, a Messina, eccetera), la povertà, l'assistenza sanitaria...
    Come direbbe l'omino di Altan, "caspita ma queste sono banalità". E purtroppo è vero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Banalità! Certo, la vita degli uomini la chiamano banalità! Banale è chi rifiuta la corruzione, solo che ormai non la si riconosce quasi più, gli idealisti, ancora, ne parlano.

      Elimina
  3. Ma possibile, possibile, che nessuno abbia a cuore il destino degli uomini? Possibile che il cemento abbia distrutto il mondo e che in tanti dovranno morire per questo? Soldi, corruzione, silenzio e morte. Una terra bellissima devastata dagli abusi. E poi danno la colpa alla pioggia e al clima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il mio stesso sgomento, Linda, ti assicuro! La follia più cattiva che possa esistere, quella che nasce dalla corruzione. Non è solo la Sardegna che distruggono è l'intero pianeta e l'anima delle persone se noi non continuiamo, anche nel nostro piccolissimo modo ad opporci, a resistere!

      Elimina