lunedì 2 settembre 2013

Francesco (Papa)

Francesco era anche il nome di mio padre.

Papa Francesco, venuto da un mondo alla fine del mondo (Sepúlveda raccontava di quel mondo lontano parecchi anni prima di lui), ha detto, più o meno che: parliamo in questi giorni di guerra, di quella tragica e tremenda che uccide le persone, ma dovremmo parlare anche di quella che combattiamo tutti i giorni nelle nostre comunità contro le invidie, il pettegolezzo, la calunnia, la cattiveria, la competizione e la volontà di distruzione, per trasformarla e farne una volontà di cooperazione, collaborazione, solidarietà, riconoscimento... -
Insomma, forse non ha usato tutte queste parole, non nello stesso ordine... però non importa perché il senso era questo.
Mi piace questo Papa. Dio e chi mi conosce sa quanto poco sia "devota", però, però, ha congedato Bertone, parla del grande come del piccolo, questo Papa Francesco, dice alle Suore di essere Madri e non zitelle, a me questo Papa Francesco piace. Dice, persino, delle cose che io vado ripetendo, inascoltata da diversi anni, come Sepúlveda. Nelle nostre comunità, guardiamole, confrontiamoci, smettiamo di farci guerra!
Mi piace questo Papa.
Francesco, come mio padre.


Lilium Speciosum or Japanese Lily

The Royal Botanic Gardens of Kew
London
bibliomatilda's pic

Nessun commento:

Posta un commento