domenica 16 giugno 2013

Il fascino dell’obbedienza

Il fascino dell’obbedienza



Il vecchio adagio movimentista «chi ha capito e non agisce, allora non ha capito» andrebbe applicato ai lettori del Discorso sulla servitù volontaria. Chi non si sente personalmente tirato in ballo, ingiuriato, accusato dalle parole di Étienne de La Boétie, non ha letto bene le sue pagine o ha scelto di non pagare dazio.
- See more at: http://www.alfabeta2.it/2013/06/16/il-fascino-triste-dellobbedienza/#sthash.0OxjR3K4.dpuf

Nessun commento:

Posta un commento