venerdì 22 marzo 2013

Hammer and Sickle

5 commenti:

  1. contadini e operai, i simboli del lavoro. Non c'è più la capacità di leggere i simboli, e a dire il vero c'è in giro molta ignoranza - posso dirlo almeno qui da te?
    A forza di ripetere "nè di destra né di sinistra" e simili, si sono ritrovati senza lavoro, precari, sfruttati, senza pensione (se ne accorgeranno, e duramente, fra venti o trent'anni...), senza assistenza alle donne che partoriscono, eccetera eccetera.
    Ci sono voluti secoli per arrivare a una paga decente e all'asssistenza sanitaria, e tutto è stato vanificato nel giro di pochissimi anni: gli hanno creduto, hanno creduto di essere diventati definitivamente benestanti.
    Una generazione o due rincoglionite dalla tv, le successive rincoglionite dal telefonino e dai videogiochi - scusa la franchezza, mi sto solo guardando in giro.
    Non si risolverà nulla, ma cominciare a fare attenzione alle parole, ai simboli, alla realtà insomma, sarebbe giù qualcosa di rivoluzionario
    (citazione, Rosa Luxemburg ma anche i filosofi antichi: fate attenzione alle parole che usate, cercate il loro significato originario...)
    Fine dello sfogo - ho scritto qualcosa anch'io su Falce e Martello...
    :-)
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuliano! Sì, da me si può parlare d'ignoranza, perché ho antenne sottili per rilevarla, anche in quelli che danno dell'ignorante ad altri, perché credo che l'ignoranza più pericolosa sia quella di chi dimentica il senso delle parole, come tu dici, il senso, sì, dico il senso, il valore di ogni essere umano che ci ama, che siamo stati capaci di amare, che è come amare un'idea o smettere di amarla perché non la si riconosce più, perché, per un motivo od un altro ci si è svuotati, o perchè rincoglioniti da un falso benessere o perché dimentichi dei sogni o perché troppo pieni di paura e di se stessi. Lo so, io tendo a "psicoanalizzare" ogni comportamento a riportarlo nella sfera del "personale", forse ho dato questo "senso" (!) al detto "il personale è politico" di tanti anni fa.
      Voglio dire, paragonando gli esseri umani alle idee, che proprio perché in un essere umano non possiamo avere amato la nostra proiezione, altrimenti non abbiamo amato lui, abbiamo amato solo noi stessi, lo avremmo invece amato davvero se di lui o di lei abbiamo amato la sua onestà, ad esempio, o la sua sete di giustizia, o la sua capacità di vedere quello che la maggioranza non vede, ecco, io credo che se di una persona siamo riusciti ad amare una due tre tutte le qualità rivelate dalla conoscenza, allora non potremmo mai smettere di amarla, perché vorrebbe dire che stiamo smettendo di amare oltre alla persona anche l'amore che ce l'ha fatta amare!!!!

      :-)) Scusa...ho espresso pensieri di tutta la giornata, un poco cupi, non amari, perché credo che voglio continuare a ...vedere

      Elimina
    2. Ho letto il tuo post, beh...non mi sembra di aver detto cose molto diverse dalle tue nella mia risposta! :-))

      Elimina
  2. proseguendo nel ragionamento, se capita di dirlo apertamente (anche con educazione e sottovoce)diventano permalosissimi, si offendono, e dicono: "ah, e allora tu cosa credi di essere?".
    Il mondo, infatti, si riduce a me e a te. Narcisismo e rivalità. Oltre a me e a te, e al desiderio di mettermi a tacere (di vincere...) nient'altro.
    Ma io so bene di essere ignorante, ho solo il diploma di perito chimico, però sono stati loro a dimezzarsi lo stipendio e a introdurre il precariato, mica io. E anche questa storia dell'euro e di come è stato gestito, avessimo avuto gente che seguiva l'esempio di Altiero Spinelli (PCI) invece di questi qua dal 2001 in poi. Mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, appunto.... :-) Ognuno è convinto di essere l'unica soluzione a tutto il disagio che ha dentro e intorno, se si prova a buttare lì un'idea, un consiglio, un'opinione che sia e qualche volta può davvero, qualche volta è davvero, disinteressata, ti guardano male e sono, appunto, convinti che li vuoi imbrogliare, vuoi vincere, come dici tu, mica collaborare perché il mondo sia mio che tuo
      M I G L I O R I !!!!!!

      Però, dai, sono più fiduciosa, riguardo alla situazione politica, rispetto a poche settimane fa. In fondo la scossa del 25 % al Movimento 5S non mi sembra abbia poi fatto tanto male sinora. Lo sono meno rispetto all'animo della gente!!!!

      Elimina