domenica 27 gennaio 2013

Come fare l'amore


Questo pomeriggio al cinema Verdi per vedere Quentin Tarantino e i suoi eroi di coraggio e fortuna, ho visto il trailer sul film documentario del concerto ungherese dei Queen.
Così mi è venuto in mente Freddy Mercury e la sua meravigliosa interpretazione in quest'altro storico concerto.
Mi son ricordata, anche, che qualcuno lo paragonò a Michael Jackson. La stupidità.
Invece, io credo, che ascoltare Freddy Mercury in questo brano sia un poco come fare l'amore. Vitalità pura.


3 commenti:

  1. Ma hai ragione!!! Estasi pura! :))

    RispondiElimina
  2. Mi associo a questa interpretazione.
    Soprattutto considerando che fra mille e mille gruppi musicali fra mille artisti, talvolta si incontrano dei veri e propri "animali da palcoscenico". Personalità che sul palco, irradiano una energia superlativa. E questo si sente... La differenza l'avverti eccome! E quell'energia ti tocca e ti trasporta in un altra dimensione, come a volte, succede nel fare l'amore.
    Freddy Mercury era uno di questi rari animali da palcoscenico. Assistere ad un suo concerto era farsi attraversare da una corrente elettrica sbalorditiva. Ancora oggi a contemplare i suoi video ti viene da esclamare: "Che fortuna abbiamo avuto ad essere stati suoi "contemporanei"!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima Linda! Abbiamo così tanto in comune! Anche un'idea di estasi, di ammirazione della potenza, una potenza straordinaria, quella di Freddy Mercury, che conviveva con una grande fragilità e forse è questo che fa la potenza della sua voce e delle sue canzoni e interpretazioni ancora più ispirata e coinvolgente.

    Carlo...un bacio! Che fortuna sì! Conoscere!

    RispondiElimina