lunedì 17 dicembre 2012

Biglietti di auguri


foto di bibliomatilda


Baci

2 commenti:

  1. E' un po' che pensavo a questa cosa, Mat, e quando ho letto la frase che hai postato e che io NON conoscevo, mi sono detta: ecco quello che volevo dire...
    Troppo facile parlare di amore, di amicizia, di umanità, di rispetto, troppo facile scriverne, se poi non ci fa nessun effetto chi è solo, chi non ha lavoro, chi non ha casa, girandoci dall'altra parte... se poi nella vita siamo manici di scopa.
    Vivere quel che si dice e che si scrive è un'impresa titanica.

    RispondiElimina
  2. E' così, Linda. Io, devo dire, il pensiero così ben espresso da Bukowski, lo avevo avuto più di una volta e, ti dirò, anche espresso in modi molto simili al suo. Si tratta della coerenza della quale sia io che tu parliamo spesso, sulla quale spesso riflettiamo. Io tutto potrei essere definita, come anche tu del resto, tranne che "manico di scopa", ma quanti ne troviamo eh?! sulla nostra strada! Pazienza... per oggi... :-) Questo biglietto bello l'ho trovato in una libreria che vendeva, soprattutto, libri usati in Corso Vittorio Emanuele a Roma. Ne ho comprati quattro o cinque, sono davvero molto carini.
    Baci

    RispondiElimina