venerdì 2 novembre 2012

Ancora l'AIB (Associazione Italiana Biblioteche) sul nostro lavoro


http://www.aib.it/attivita/2012/28262-biblioteche-scolastiche/

ma il Governo, per quanto tecnico, comprende?

Ha orecchie per udire?
Occhi per vedere?
Esiste in quanto fatto di uomini o è macchina che suscita, o dovrebbe suscitare, l'atteggiamento di antichi e nuovi luddisti?



L'immagine è tratta da internet e riproduce la lampada a sospensione 
Zabriskie Point, ispirata a Denis Santachiara, dalla scena finale 
dell’omonimo capolavoro di Michelangelo Antonioni




2 commenti:

  1. Sono tempi durissimi, Mat. Qualche giorno fa mi è stata forzatamente cambiata la qualifica: da funzion@rio bibliotec@rio a funzion@rio dei serv.ammininisTrativi. Praticamente due concorsi per le biblioteche, una specializzazione e anni di onesto servizio buttati nel cesso. Scusa il linguaggio. E tutto questo perché il signor Monti ce lo chiede. Ma è andata molto peggio agli operai della fiat, vittime della tattica di quell'essere demoniaco, che diolofulmini. Ho dovuto chinar la testa per mantenere il posto di lavoro da madre monoreddito quale sono.
    Non ho saputo dire di no, e sono furiosa con me stessa, furiosa.
    ma ti ringrazio di esserci stata, oggi pomeriggio, a darmi retta dopo un post difficile e quasi incomprensibile ai più.
    Ti abbraccio, Mat
    Linda

    RispondiElimina
  2. Nn c'è ascolto, nn può esserci ascolto, e mi chiedo se nn è questa indifferenza imposta la cosa peggiore che ci può accadere.

    Un abbraccio grande Matilda.

    RispondiElimina