giovedì 1 marzo 2012

Frammenti


Paul Klee
A spirit serves breakfast

Tra pagine messe da parte, con appunti di cose da fare e di parole da non dimenticare, frasi che sono come una carezza e che a fronte di un dubbio, di un'incertezza, risvegliano la fiducia momentaneamente sopita, ho trovato queste:

"L'esclusione non è mai passiva, puramente ricevuta e subita. È voluta; è atto di secessione, di partenza, di affermazione di sé"

purtroppo non avevo annotato l'autore. 
L'altra:

" ...la violenza è affermativa, inerente alla vita felice; mentre la brutalità è reattiva, mortifera, infelice."

e ancora:

"... e tu splendi Gennariello...non lasciarti tentare dai campioni dell'infelicità, dalla mutria cretina, dalla serietà ignorante. Sii"


Nessun commento:

Posta un commento